L'IDEA

La decriptazione del genoma umano, pochi anni orsono, ha introdotto una discontinuità senza precedenti nella ricerca scientifica e quindi nella comprensione, prevenzione e cura delle principali patologie umane.

In tale contesto la tradizionale separazione degli sforzi scientifici e degli investimenti tecnologici per tipo di patologia appare superata.

Solo la concentrazione e la condivisione delle risorse può garantire nel futuro la possibilità di sconfiggere il cancro, le malattie cardiologiche,  neurologiche e le altre grandi patologie degenerative.

La rivoluzione copernicana nella medicina del III millennio.

Il sequenziamento del DNA, svelandoci l’essenza più intima della componente del corpo umano, ha portato ad un unico comune paradigma: “la causa prima delle patologie risiede nell’alterazione del genoma: conoscere il DNA e i suoi meccanismi di alterazione è la chiave di volta per poter prevenire e sconfiggere il cancro così come il morbo di Parkinson”.

La nostra salute sarà quindi affidata all’utilizzo nella pratica clinica delle sempre più rapide conoscenze della ricerca genetica, della medicina dei sistemi e della medicina molecolare, con un’applicazione personalizzata al singolo paziente, secondo le sue specifiche e uniche esigenze di cura.

In base al proprio codice genetico è possibile prevedere la predisposizione ad una malattia, e pertanto prevenirla con comportamenti e trattamenti idonei a proteggere la salute  prima che sopraggiunga l'alterazione.

In questa rivoluzione si fonda la discontinuità rispetto al passato:

La malattia  come meccanismo conosciuto di Alterazione del genoma.

La città della scienza e della salute.

L’obiettivo è dar vita in Europa, a Milano, ad un polo scientifico-sanitario di eccellenza dove ricerca, cura e formazione convivano, alimentandosi a vicenda, con il comune obiettivo di sconfiggere le principali patologie del nostro secolo nella nuova prospettiva della medicina molecolare.

Una condivisione ed una integrazione di conoscenze tra i migliori professionisti della ricerca e della medicina uniti in una sinergia strategica, di istituti, tecnologie e capitali.

Un sistema organizzativo che mantenga autonomia, peculiarità e  caratteristiche  dei singoli istituti e la loro autonomia gestionale.

Un’opportunità unica per rilanciare l’orgoglio italiano nel mondo e porre Milano al centro del crocevia scientifico dell’Europa, attraendo risorse e cervelli per fornire una speranza di vita migliore.

La filosofia di un approccio innovativo.

L'uomo al centro della salute.
Curare l'essere umano, non i suoi organi: il progetto della moderna medicina si basa necessariamente su questo assioma concreto, rivoluzionario. La persona al centro della medicina: la migliore squadra di ricercatori e clinici lavora per lui, la sua salute è il loro successo professionale.

Una risposta di eccellenza.
Chi si ammala cerca  il medico migliore, la struttura più avanzata, la terapia più innovativa ed efficace.
Il CERBA dove ricerca e cura polispecialistica e multidisciplinare si integrano e si potenziano, è una risposta concreta all’esigenza di salute.

L'élite dei cervelli.
Una élite di ricercatori, clinici e scienziati con una passione: l'eccellenza nella medicina, la salute come risultato prioritario, riuniti in un unico contesto che potenzia le risorse di creatività, organizzazione, assistenza.
Una risposta concreta alla fuga dei cervelli.